COMUNICATO STAMPA DEL 21.12.2007

Castelnuovo Scrivia / La prima inaugurata in provincia dall’Ato 6
L’ACQUA DELLA FONTANA PUBBLICA E’ OLIGORMINERALE
OTTIMO IL CONFRONTO CON LE ACQUE IN COMMERCIO


Inaugurata nel marzo del 2005 la fontana di piazza Vittorio Veneto ha riscosso un largo consenso tra la popolazione: si stima sulla base ai prelievi giornalieri che un quarto della popolazione castelnovese non acquisti più l’acqua venduta in bottiglia per rifornirsi gratuitamente dal punto di prelievo. Voluta dall’Autorità d’Ambito nr. 6 dell’alessandrino e dall’Amias insieme all’amministrazione comunale castelnovese fu la prima in provincia ad essere ufficialmente aperta.
Per informare adeguatamente coloro che si recano presso la fontana è stato commissionato ad un laboratorio un prelievo e una comparazione con alcune principali acque minerali. E i risultati sono davvero sorprendenti. “L’acqua è classificabile come oligominerale – ci dice un responsabile del laboratorio Aesse srl. Ha delle caratteristiche molto simili alle principali acque in commercio e rientra ampiamente nei valori di riferimento previsti dalla legge. I principali elementi che abbiamo esaminato e messo a confronto, sodio, calcio, potassio e magnesio sono assolutamente in linea con acque anche più pregiate e i nitrati, temibili per la nostra zona, hanno un valore molto basso: 14 contro i 50 previsti dalla legge come limite massimo e i 6 contenuti, ad esempio, nell’acqua Uliveto. Apprezzabile la leggerezza e l’assenza di sapore caratteristiche essenziali per una buona acqua da tavola”.
“Ogni anno – dice Canevaro dell’Asmt – vengono erogati più di 250 mila metri cubi di acqua. Si tratta di un punto di prelievo gradito dai cittadini. Ogni qualvolta ci rechiamo sul posto per la manutenzione di rito e la sostituzione di filtri o eventuali rotture troviamo gente che si rifornisce.
Il sistema di erogazione di acqua microfiltrata è un’ apparecchiatura prodotta Kosmologicik Industries di Ceva e consente di prelevare acqua dalla rete di distribuzione grazie ad un evoluto sistema di filtrazione che oltre ad assicurare la già ottima qualità dell’acqua migliora la percezione. E’ composto da un filtro a carbone attivo e due lampade UV che eliminano eventuali residui batteriologici. Anche la manutenzione è molto semplice ed è mensile: vengono pulite le lampade UV e sostituita la cartuccia ogni 30 mc di consumo pari a 30 mila litri. I volumi di acqua erogati nel 2006 sono stati di 334 mc e nel 2007, sino al mese di novembre, 353 mc ”
Dal mese di novembre abbiamo affisso una bacheca alla struttura in cemento – dice il sindaco Tagliani – nella quale pubblichiamo le analisi mensili. Crediamo sia giusto che i cittadini sappiano quali siano le caratteristiche organolettiche dell’acqua erogata. Un’acqua classificata come oligominerale che non ha nulla da invidiare alle acque vendute in bottiglia. Sicuramente più fresca, più costosa e, soprattutto, come recitava il nostro slogan pubblicitario “più gratis”.


Tabella acque



Sitemap